fbpx

Erice

Sospeso tra cielo e terra, troviamo Erice, lo splendido borgo medievale siciliano, ricco di cultura, storia e tradizioni: dai Musei ai monumenti civili fino alle bontà del luogo.

Erice, città medievale ricca di storia e tradizioni che ancora persistono con il passar dei secoli. 

erice

Arroccato sulla cima del monte omonimo, il borgo medievale di Erice svetta dall’alto dei suoi 750 metri dai quali si gode di un’eccezionale vista panoramica che guarda al golfo di Trapani ed alle isole Egadi, da un lato, e alla vallata di Valderice, dall’altro, abbracciando le campagne dell’entroterra siculo. 

Piccola ed incredibilmente autentice, Erice è un dedalo di viuzze lastricate che scorrono tra chiese, piazze e antichi cortili che invogliano i visitatori alla sua scoperta.

Vagando tra le sue tipiche salite e discese, da Erice si scorgono tratti di Mediterraneo davvero indimenticabili e si ammirano tramonti tra i più belli della Sicilia. Un borgo dall’atmosfera unica, con radici antiche che affondano le origini nel mito e intridono le mura di Erice di leggenda. Esplorare lentamente questo suggestivo paesino dall’aria sempre fresca sa regalare istanti da ricordare per sempre.

Le origini di Erice – Iruka per gli Elimi, Erech per i Cartaginesi, Eryx per Greci e Romani – risalgono probabilmente ai Sicani e, da sempre, sono indissolubilmente legate al culto della Dea: prima ancora che fosse dedicato dai Fenici ad Astarte, quello che fu il “thémenos”, il santuario di Afrodite, il tempio della Venere Ericina, era già il luogo della dea dell’amore. Un luogo che avrebbe attirato su questa vetta popolazioni da ogni parte del Mediterraneo e dove, secondo Diodoro Siculo Erice, figlio di Bute, uno degli argonauti di Giasone, e di Afrodite stessa, aveva eretto il tempio dedicato alla propria madre e fondato la città.

Tra gli eventi organizzati nella città di Erice, troviamo quelli promossi dal Centro Ettore Maiorana, molto attivo in ambito internazionale, anche e soprattutto per manifestazioni di tipo congressuale. Tra i nomi di spicco che hanno partecipato a tali eventi, ritroviamo il Prof. Zichichi che ha organizzato numerose iniziative in tema di ricerca scientifica quali conferenze, laboratori di studio, workshop. A Erice ha, infatti, sede il Centro di Cultura Scientifica “Ettore Majorana” che è stato fondato nell’anno 1963 e che è divenuto nel tempo un importante fulcro per la realizzazione di iniziative culturali per Erice nonché base di eccellenza nel campo della ricerca scientifica in ambito mondiale.

Tra gli eventi a carattere storico, invece, troviamo la settimana di Musica Medievale e Rinascimentale: un must per coloro che sono appassionati di musica antica. In concomitanza della manifestazione, le strade della città si riempiono di note relative a composizioni di musiche di importanti artisti e compositori. Inoltre è sempre più diffusa ad Erice la tendenza a festeggiare Halloween, animando le vie della città con versi e maschere oltre che con la realizzazione di spettacoli, la possibilità di degustare cocktail, di effettuare cene a tema, di ascoltare concerti di musica celtica. Il tutto avviene tra il 28 ottobre e il primo giorno di novembre in occasione della cosiddetta “Notte stregata”.

-ufficioturisticosiciliaonline

Cosa Non Puoi Perderti a Erice

Molte sono le cose da vedere a Erice e tutte di particolare bellezza o interesse storico culturale. Ma alcune di esse non dovremmo mancare di vederle durante il nostro soggiorno. Qualcosa è ben visibile qualcos’altro meno.  Ecco ciò che, tra le altre cose, non dovreste perdere a Erice.

chiesa-san-orsola-erice

Chiesa di Sant'Orsola

Conserva ancora, nella navata principale gotica. E qui che vengono conservati i gruppi dei Misteri, portati in processione il Venerdì santo.

mura di erice-ufficioturisticosiciliaonline

Mura Elimo Puniche

La possente cinta di impianto elimo (VIII-VI sec. a.C.), circondava un tempo il lato nord-est della città, l'unico esposto ad eventuali attacchi.

giardini del balio-ufficioturisticosiciliaonline

I Giardini del
Balio

Il bel giardino circonda il Castello di Venere e le Torri del Ballo. Il nome delle torri e del giardino derivano dal governatore Baiulo che qui aveva dimora.

quartire spagnolo erice-ufficioturisticosiciliaonline

Il Quartiere Spagnolo

Dall'alto della costruzione che avrebbe dovuto ospitare una guarnigione di soldati spagnoli, iniziata nel '600 ma mai terminata. Una leggenda narra che in particolari notti di tempesta vi aleggi lo spirito del Capitano della guarnigione denominato "Birrittedda russa" che non trova pace per la morte violenta subita.

genovese

La Genovese Ericina

Si narra che dai rapporti commerciali tra Trapani e Genova siano nate le genovesi ericine, pasta frolla ripiena di crema pasticcera.
La signora Maria Grammatico è l'unica a conoscerne la ricetta originale, quella che le suore di clausura si dilettavano a preparare durante il tempo libero.

castello di venere-ufficioturisticosiciliaonline

Il Castello di Venere

Arroccato sulla punta estrema del monte, a belvedere sul mare e sulla pianura sottostante, il castello risale nella sua foggia attuale al periodo normanno (XII sec.), ma il luogo ha storia ben più antica. Qui infatti sorgeva il tempio dedicato a Venere Ericina, dea particolarmente venerata nell'antichità.

Come Arrivare a Erice

FUNIVIA

Comoda e veloce, la funivia è il miglior mezzo per arrivare a Erice
Si può godere di un panorama mozzafiato sulle isole Egadi e la città di Trapani.

AUTOBUS

Il trasporto pubblico urbano è affidato all’azienda A.T.M.
Per informazioni su linee e orari
CLICCA QUI

  • AUTO
    Da Trapani attraverso la Strada Statale SS187 o la Strada Provinciale SP31
  • A PIEDI
    Da Trapani lungo il Sentiero di Sant'Anna
  • IN BIKE

Informazioni Utili per il Turista

Alcune informazioni che potranno esserti utili durante il tuo soggiorno. 

  • CITY TAX
    Il tuo pernottamento a Erice sarà soggetto al pagamento di una tassa di soggiorno il cui importo varierà in funzione della tipologia di struttura ricettiva che sceglierai.
  • PARCHEGGI
    Gratuiti
    SP3, 23, 91016 Erice TP
    A pagamento
    Parcheggio su strada all’interno delle strisce blu
    Parcheggio moto (Viale Conte Agostino Pepoli, 1)
    Parcheggio Erice
Emergenza

Guardia medica
Via Filippo Maiorana, 6

Farmacia
Di Rando Francesca, via Antonio Cordici, 11

Forze dell'ordine

Carabinieri
tel. +39 0923 869212
Via Roma, 22

  • MONEY CHANGE
    Clicca qui per visualizzare una mappa delle banche e delle attività che offrono i servizi di money change / money transfer.
dbway 400x600 1-ufficioturisticosiciliaonline

In evidenza

hotelmoderno 400x200 1-ufficioturisticosiciliaonline

Natura E Svago

Su una sdraio in riva al mare o immersi nella frescura degli alberi; aggrappati ad una parete rocciosa o spinti dal vento tra le onde del mare…che si preferisca la natura, lo sport, il divertimento o il relax, qui concedersi la vacanza “ideale” è possibile. Scopri i luoghi e le attività che puoi svolgere sul nostro territorio e investi nel migliore dei modi il tuo tempo, per un soggiorno indimenticabile.

bellepoque 1200x300 1-ufficioturisticosiciliaonline

Itinerari

Natura, arte, storia, enogastronomia…Crocevia di dominazioni che si sono succedute nei secoli, lasciando magnifiche testimonianze del loro passaggio, la nostra terra offre molteplici spunti di lettura, alla scoperta di un territorio piuttosto vario. Non perdere gli itinerari consigliati!

Patrimonio Culturale

Culla di civiltà, popoli e culture…ogni scorcio della nostra terra narra di storie, miti e leggende che spesso si intrecciano al punto da non riuscire a capire cosa sia vero e cosa no. Dai siti archeologici, testimonianza delle prime dominazioni, ai borghi medievali; dai sistemi di fortificazione all’architettura del Novecento, sono davvero tante le testimonianze del passato, oggi divenute meta di turisti provenienti da tutto il mondo.

Tipicità

Il sapore inconfondibile dei prodotti tipici; i profumi e i colori delle tavole imbandite che raccontano di tradizioni tramandate; la manualità dei nostri artigiani e la bellezza dei loro manufatti…un viaggio dentro il viaggio che ogni turista non può fare a meno di vivere per scoprire, fino in fondo, la vera essenza della nostra Sicilia.