fbpx

Le Vie dei Tesori a Trapani

vie-dei-tesori-a-trapani

Le Vie dei Tesori a Trapani

La quarta edizione del Festival Le Vie dei Tesori a Trapani avrà inizio l’11 Settembre per tre weekend, fino al 26 settembre.

Una grande occasione di ri-scoperta dei luoghi da parte dei cittadini trapanesi e una straordinaria opportunità di conoscere i tesori nascosti per i turisti. Avrai modo di visitare i tesori della città con un sistema digitale e smart, nel rispetto della sicurezza e con tanta voglia di ritrovarsi e scoprire la città.

Vie dei Tesori

Il progetto delle Vie dei Tesori nasce a Palermo, quindici anni fa,  per raccontare i numerosi tesori del capoluogo siciliano. Con gli anni il progetto si è esteso, coinvolgendo tutte le altre province siciliane.

Vie dei Tesori a Trapani – Cosa visitare

La città di Trapani offre 13 tesori da scoprire, passeggiate alla scoperta di arte e natura, esperienze che ti permetteranno di entrare nel vivo dei tesori della città e una nuova esperienza, alla scoperta delle aziende agricole di eccellenza del territorio.

13 Tesori da scoprire

Le Vie dei Tesori a Trapani ti darà l’opportunità di andare alla scoperta delle Chiese e dei Conventi, solitamente chiusi, Musei e Archivi, Ville e Palazzi dalla bellezza artistica. Grazie alle guide che ti accompagneranno alla scoperta di tesori intrisi di storia, viaggerai e vivrai nel passato.

Campanile e chiostri della chiesa di San Domenico

La torre campanaria che offre una vista mozzafiato. Il complesso monumentale, dopo un lungo restauro, offre oggi la visita dei due bellissimi chiostri e della torre campanaria. Stupefacente è la veduta sulla città che si ottiene dall’alto della torre.

Cappella della Mortificazione

Un piccolo scrigno un po’ nascosto, inglobato nel complesso dei Domenicani, dietro l’abside della chiesa di San Domenico. Ha una copertura a botte ribassata, ornata con dipinti e stucchi. Alle pareti, rivestite di decorazioni lignee con colonne, lesene, festoni, si trovano tele settecentesche che raffigurano scene della Passione di Cristo.

Cattedrale di San Lorenzo Martire

All’interno dell’antica cappella, tra affreschi e stucchi neoclassici, spicca il Cristo Morto, in pietra incarnata, di Giacomo Tartaglio, realizzato in un tipo di alabastro molto realistico, e la statua di san Lorenzo di scuola gaginiana.

Chiesa Immacolata Concezione (Collegio dei Gesuiti)

L’interno è a tre navate, le pareti sono decorate con marmi e stucchi. Tra le opere bellissime al suo interno, un’Immacolata in marmo di Ignazio Marabitti, un monumentale armadio in legno nella sagrestia e un Crocifisso di Giuseppe Milanti.

Bastione imperiale o di Sant’Anna

È uno dei bastioni che avevano lo scopo di difendere le città siciliane contro le continue incursioni dei pirati turchi. In seguito divenne una prigione, la famigerata cella profondamente interrata, senza aria né luce, in cui languivano i condannati.

Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio

Una Chiesa molto speciale che, dalla fine degli anni Cinquanta, custodisce i venti gruppi scultorei dei “Misteri” della Settimana Santa.

Palazzo D’Alì

La particolarità del Palazzo sta nelle innumerevoli finestre incorniciate da archi che si aprono su tutto il prospetto e i lati; all’interno, si nota subito la scalinata in marmo locale.

le-vie-dei-tesori-a-trapani-palazzo-dali
Fonte: https://leviedeitesori.com/risultati-di-ricerca/listing/palazzo-dali
Palazzo della Prefettura

Molte sale sono state decorate con pitture a tempera, del fiorentino Tito Govone e del milanese Achille Scalaffa, mentre le sculture sono opera di Vincenzo Vela e del trapanese Leonardo Croce.

Passeggiate alla scoperta di arte e natura

Samuel Butler e l’Odissea a Trapani – Dal Bastione Imperiale alla Torre di Ligny

Trapani con l’isolotto di Formica, le Egadi e Pantelleria sono lo scenario dove si svolse l’Odissea. Lo sostiene, rileggendo il poema omerico, lo scrittore vittoriano Samuel Butler. Il cicerone della passeggiata è Renato Lo Schiavo, docente di latino e greco al Liceo classico Ximenes.

 “A naso in su”

La passeggiata suggestiva alla scoperta di simboli e arte nascosti. Guidata da Luigi Biondo, a lungo direttore del Museo Pepoli di Trapani, oggi direttore del “Museo del Riso” di Palermo, ha lo scopo di mostrare che la simbologia “perduta” può essere rivelata solo guardando la città, le vie e i palazzi …“a naso in su”.

Il nascondiglio dei Briganti – Bosco Scorace

Si parte dalla seconda area attrezzata di Bosco Scorace, polmone verde del territorio di Buseto Palizzolo. È un’escursione nella natura incontaminata, tra il fascino di specie autoctone e frutti preziosi del sottobosco, su passi di antichi briganti, pastori e uomini di altri tempi.

Esperienze

In barca per scoprire il Castello della Colombaia

Il Castello della Colombaia sorge su un’isoletta che verrà raggiunta solo in barca. La visita comprende le ex celle, lo spazio per la mensa e per le cucine.

vie-dei-tesori-a-trapani-la-colombaia
Baracche – Ecomuseo Mestieri del Mare

Con e’ barracche si indica in dialetto trapanese il porto peschereccio, situato nella parte più ad ovest della città, proprio dove avviene anche la vendita del pesce.

Mastru Curaddaru – Ecomuseo Mestieri del Mare

La visita guidata da RossoCorallo sarà una vera scoperta: dalla narrazione della pesca del corallo alle tecniche di lavorazione nelle botteghe, dove ancora si lavora con sistemi tradizionali.

Sapuri ri sale – Ecomuseo Mestieri del Mare

Il percorso si svolge nella salina Culcasi di Nubia (Paceco). La visita al Museo etnografico, fortezza del ‘600 adibita alla molitura con il grande mulino a vento annesso sarà seguita da un percorso sensoriale.

Palazzo D’Alì con Donna Clotilde

Donna Clotilde ti accoglierà nell’antico Palazzo D’Alì, oggi sede del Municipio. La visita teatralizzata farà scoprire un palazzo antico ancora intatto, il più simbolico della città. Donna Clotilde parlerà della vita nel palazzo, delle cerimonie, dei balli; farà visitare le stanze, mostrando affreschi e dipinti.

Terre dei Tesori

Quest’anno all’evento Vie dei Tesori si aggiunge una nuova esperienza che darà opportunità di conoscere ancor più il territorio trapanese. Avrai la possibilità di andare alla scoperta di aziende agricole di eccellenza, grazie al Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia, finanziato dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR). Una misura di sostegno ai giovani che investono nell’agricoltura puntando su aziende familiari già esistenti o creandone di nuove. Le Terre dei Tesori propone una selezione degli imprenditori agricoli che hanno saputo utilizzare al meglio i finanziamenti del PSR, introducendo nuove tecnologie o adottando processi produttivi e gestionali innovativi. Approfondire l’attività di questi nuovi agricoltori consente di rivalutare l’attività agricola, in grado di rivalutare la qualità di vita in campagna, fornendo una valida alternativa al centro urbano.

Coupon

Prendere parte alle Vie dei Tesori a Trapani è un’ottima opportunità per ri-scoprire e conoscere il territorio trapanese. Per partecipare basta acquistare i coupon: sono di diverse tipologie e sono validi per 10 visite, per 4 visite oppure per un singolo ingresso in tutto il circuito dei borghi.

Per acquistare i coupon clicca qui: www.leviedeitesori.com/ticket-trapani/

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Una risposta su “Le Vie dei Tesori a Trapani”

Non credo che Palazzo D’Alì sia un “tesoro da scoprire”. E poi è stato già oggetto di visite in passato. Eppure racchiude un piccolo tesoro, ma nessuno ne parla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Natura E Svago

Su una sdraio in riva al mare o immersi nella frescura degli alberi; aggrappati ad una parete rocciosa o spinti dal vento tra le onde del mare…che si preferisca la natura, lo sport, il divertimento o il relax, qui concedersi la vacanza “ideale” è possibile. Scopri i luoghi e le attività che puoi svolgere sul nostro territorio e investi nel migliore dei modi il tuo tempo, per un soggiorno indimenticabile.

Itinerari

Natura, arte, storia, enogastronomia…Crocevia di dominazioni che si sono succedute nei secoli, lasciando magnifiche testimonianze del loro passaggio, la nostra terra offre molteplici spunti di lettura, alla scoperta di un territorio piuttosto vario. Non perdere gli itinerari consigliati!

Patrimonio Culturale

Culla di civiltà, popoli e culture…ogni scorcio della nostra terra narra di storie, miti e leggende che spesso si intrecciano al punto da non riuscire a capire cosa sia vero e cosa no. Dai siti archeologici, testimonianza delle prime dominazioni, ai borghi medievali; dai sistemi di fortificazione all’architettura del Novecento, sono davvero tante le testimonianze del passato, oggi divenute meta di turisti provenienti da tutto il mondo.

Tipicità

Il sapore inconfondibile dei prodotti tipici; i profumi e i colori delle tavole imbandite che raccontano di tradizioni tramandate; la manualità dei nostri artigiani e la bellezza dei loro manufatti…un viaggio dentro il viaggio che ogni turista non può fare a meno di vivere per scoprire, fino in fondo, la vera essenza della nostra Sicilia.