fbpx

Misteri di Trapani

misteri-di-trapani-processione-gruppi-sacri-tradizione-religiosa-settimana-santa-pasqua

I Sacri gruppi dei Misteri, opere di finissima manifattura realizzati tra il XVII e il XVIII secolo, rappresentano preziosi gioielli scultorei, simbolo di una tradizione religiosa che rivive ogni anno tra le vie della città di Trapani, durante la Settimana Santa

Le origini

L’origine dei Misteri di Trapani, realizzati in legno, tela e colla dagli artigiani trapanesi e custoditi all’interno della chiesa delle Anime Sante del Purgatorio, risale al periodo della dominazione spagnola, anche se non mancano richiami ai riti pasquali di Genova, città anticamente legata a Trapani da rapporti commerciali e che, a sua volta, aveva instaurato contatti con la Spagna. Ed è il richiamo proprio alla tradizione spagnola tipica di una delle sue colonie ad essere molto forte: la Semana Santa di Siviglia, diffusasi grazie a Carlo V, era una cerimonia caratterizzata da un “gruppo” trasportato in processione da decine di persone.

La Processione dei Misteri: la svolta del XVI secolo

Nonostante nel periodo pasquale, varie manifestazioni risentivano dell’influenza della dominazione spagnola, la vera svolta nell’evoluzione della Processione dei Misteri di Trapani giunse con i Padri Gesuiti, arrivati dalla Spagna nel 1561.

processione-dei-misteri-di-trapani-venerdì-santo-pasqua-maestranze

Il loro ruolo fu fondamentale. Interpretando lo spirito della Controriforma e divulgando la Passione di Cristo attraverso i primi gruppi statuari, realizzati per volere della Confraternita del Preziosissimo Sangue, in sostituzione di quelle rappresentazioni viventi caratterizzate inizialmente da eccessi verbali e, per questo, divenute successivamente mute, i padri gesuiti videro nella processione un momento di penitenza, oltre che un’occasione per rafforzare la propria fede attraverso la partecipazione. Fu probabilmente nell’ottica degli atti di penitenza e di partecipazione che vennero coinvolte le maestranze artigiane che, per ragioni economiche, ottennero in concessione (e ancora oggi è così) gli stessi gruppi sacri.

Le scinnute e i riti della Settimana Santa a Trapani oggi

Nonostante l’avvento delle nuove generazioni, il legame tra i trapanesi e la secolare Processione dei Misteri risulta indissolubile. Si tratta, infatti, di un evento che richiama l’attenzione della popolazione locale non solo il Venerdì Santo, ma per l’intera Settimana Santa e per tutto il periodo quaresimale.

Il primo venerdì di quaresima segna, di fatto, l’inizio di una serie di appuntamenti settimanali in città: le scinnute dei Misteri che, sin dal 1653, consistono nell’esporre il gruppo di turno ornato con suppellettili d’argento, fiori, ceri e, più recentemente, accompagnati anche da una banda musicale, sembrano voler rievocare quel senso di preparazione alla processione stessa, fino ad arrivare agli eventi della Settimana Santa.

I primi riti religiosi a scandire le giornate che anticipano la domenica di Pasqua hanno luogo rispettivamente nelle giornate di Martedì e Mercoledì: si tratta della processione della Madre Pietà dei Massari che, per prima, attraversa le vie del centro storico per poi essere vegliata durante la notte all’interno della cappella allestita presso Piazza Lucatelli, e della processione della Madre Pietà del Popolo. Da questo momento in poi, tutto è davvero pronto per la lunga Processione dei Misteri tanto attesa.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

In evidenza

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Natura E Svago

Su una sdraio in riva al mare o immersi nella frescura degli alberi; aggrappati ad una parete rocciosa o spinti dal vento tra le onde del mare…che si preferisca la natura, lo sport, il divertimento o il relax, qui concedersi la vacanza “ideale” è possibile. Scopri i luoghi e le attività che puoi svolgere sul nostro territorio e investi nel migliore dei modi il tuo tempo, per un soggiorno indimenticabile.

Itinerari

Natura, arte, storia, enogastronomia…Crocevia di dominazioni che si sono succedute nei secoli, lasciando magnifiche testimonianze del loro passaggio, la nostra terra offre molteplici spunti di lettura, alla scoperta di un territorio piuttosto vario. Non perdere gli itinerari consigliati!

Patrimonio Culturale

Culla di civiltà, popoli e culture…ogni scorcio della nostra terra narra di storie, miti e leggende che spesso si intrecciano al punto da non riuscire a capire cosa sia vero e cosa no. Dai siti archeologici, testimonianza delle prime dominazioni, ai borghi medievali; dai sistemi di fortificazione all’architettura del Novecento, sono davvero tante le testimonianze del passato, oggi divenute meta di turisti provenienti da tutto il mondo.

Tipicità

Il sapore inconfondibile dei prodotti tipici; i profumi e i colori delle tavole imbandite che raccontano di tradizioni tramandate; la manualità dei nostri artigiani e la bellezza dei loro manufatti…un viaggio dentro il viaggio che ogni turista non può fare a meno di vivere per scoprire, fino in fondo, la vera essenza della nostra Sicilia.