fbpx

Chiesa di Sant’Agostino

chiesa-di-santagostino-rosone-stile-gotico-trapani

Il rosone e l'impronta del gotico chiaramontano

La chiesa di Sant’Agostino, situata nel centro storico di Trapani, nei pressi della piazzetta intitolata a Saturno,  è una delle più antiche chiese realizzate in città, testimonianza di quello stile definito gotico chiaramontano.

Le origini

Nata in epoca Normanna come cappella dei Cavalieri Templari, la chiesa di Sant’Agostino fu amministrata da questi ultimi fino al 1312 quando, sciolto l’ordine, la gestione passò ai Cavalieri Ospitalieri che la intitolarono a San Giovanni Battista. Con l’arrivo degli aragonesi, la gestione fu affidata all’ordine religioso di Sant’Agostino, santo a cui sarebbe stato poi dedicato l’intero complesso religioso, in seguito all’ampliamento ed alla ristrutturazione della chiesa e del convento, divenendo duomo della città, sede di manifestazioni civili e religiose della pubblica amministrazione cittadina.

Lo stile architettonico: il rosone

Sotto la gestione dei padri Agostiniani, la chiesa fu rimaneggiata e ampliata assumendo, almeno sul prospetto principale, l’aspetto attuale. Nonostante la profonda ristrutturazione avvenuta in seguito ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, l’edificio ha conservato interamente la facciata a capanna, contraddistinta da un portale gotico chiaramontano sormontato da una nicchia, al cui interno è collocata una Madonna col Bambino del Gagini, e da un ampio rosone, realizzato da maestranze locali che lo hanno reso uno dei più pregiati elementi ornamentali del centro storico di Trapani, davanti al quale vale la pena fermarsi un attimo.

La composizione del rosone, carica di simboli riconoscibili tra gli archetti intrecciati, a loro volta connessi alle colonnine che guidano lo sguardo dell’osservatore all’Agnello posto al centro, rimanda in modo evidente alle tre principali religioni monoteiste: le gelosie traforate, tipiche della cultura arabo-musulmana; le stelle di Davide legate alla cultura ebraica; l’Agnello, simbolo per eccellenza della cultura cristiana.

Globalmente, inoltre, il rosone costituisce una chiara rappresentazione del paradiso terrestre, da interpretare come luogo pacifico di convivenza tra le diverse religioni. Ma se da una parte è chiaro ogni riferimento alla sfera mistica, dall’altro non si può fare a meno di notare come vi sia un netto richiamo alle ere astrologiche rappresentate dalle 12 colonne che, suddividendo il rosone stesso in parti uguali, trasformano quest’ultimo in un vero e proprio calendario.

La chiesa oggi

La chiesa, chiusa al culto e completamente ristrutturata all’interno, oggi è utilizzata come auditorium, come cantiere per il restauro di opere artistiche e scultoree e come sede di mostre temporanee, grazie all’installazione di quinte mobili e la presenza di sistemi per l’allestimento e la salvaguardia delle opere in esposizione.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

In evidenza

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Natura E Svago

Su una sdraio in riva al mare o immersi nella frescura degli alberi; aggrappati ad una parete rocciosa o spinti dal vento tra le onde del mare…che si preferisca la natura, lo sport, il divertimento o il relax, qui concedersi la vacanza “ideale” è possibile. Scopri i luoghi e le attività che puoi svolgere sul nostro territorio e investi nel migliore dei modi il tuo tempo, per un soggiorno indimenticabile.

Itinerari

Natura, arte, storia, enogastronomia…Crocevia di dominazioni che si sono succedute nei secoli, lasciando magnifiche testimonianze del loro passaggio, la nostra terra offre molteplici spunti di lettura, alla scoperta di un territorio piuttosto vario. Non perdere gli itinerari consigliati!

Patrimonio Culturale

Culla di civiltà, popoli e culture…ogni scorcio della nostra terra narra di storie, miti e leggende che spesso si intrecciano al punto da non riuscire a capire cosa sia vero e cosa no. Dai siti archeologici, testimonianza delle prime dominazioni, ai borghi medievali; dai sistemi di fortificazione all’architettura del Novecento, sono davvero tante le testimonianze del passato, oggi divenute meta di turisti provenienti da tutto il mondo.

Tipicità

Il sapore inconfondibile dei prodotti tipici; i profumi e i colori delle tavole imbandite che raccontano di tradizioni tramandate; la manualità dei nostri artigiani e la bellezza dei loro manufatti…un viaggio dentro il viaggio che ogni turista non può fare a meno di vivere per scoprire, fino in fondo, la vera essenza della nostra Sicilia.